Pagamenti sicuri con Carta di Credito e Debito, PayPal E Klarna.

Che cosa è la Nutrient Film Technique? (NFT)

Come coltivare le piante tramite la coltivazione NFT

La Nutrient Film Technique (NFT) è un sistema di coltivazione idroponica che coinvolge la circolazione di una sottile pellicola di soluzione nutritiva attraverso le radici delle piante. Questo metodo è ampiamente utilizzato nella coltivazione idroponica per fornire nutrienti direttamente alle radici delle piante senza l’uso di terreno.

Nel sistema NFT, le piante sono posizionate in un piano inclinato o su una superficie leggermente arcuata, e una pellicola continua di soluzione nutritiva scorre lungo la base, avvolgendo le radici delle piante. L’acqua con nutrienti scorre in modo continuo in una fessura o canale, creando una “pellicola” di liquido che bagna costantemente le radici. Scopri la nostra sezione dedicata ai Sistemi NFT.

Le principali caratteristiche della Nutrient Film Technique includono:

  • Flusso continuo: La soluzione nutritiva scorre in modo continuo attraverso i canali, fornendo una costante alimentazione alle radici.
  • Ossigenazione delle radici: Poiché le radici rimangono esposte all’aria, ricevono ossigeno in modo efficace, contribuendo alla salute delle piante.
  • Minimizzazione degli sprechi: La NFT utilizza meno acqua rispetto a sistemi di coltivazione tradizionali, poiché l’acqua può essere riciclata.
  • Controllo preciso dei nutrienti: È possibile regolare con precisione la composizione della soluzione nutritiva, consentendo un controllo accurato dei nutrienti forniti alle piante.
La Nutrient Film Technique è spesso impiegata nella coltivazione di ortaggi a foglia verde, erbe aromatiche e fragole, ma può essere utilizzata per una varietà di piante. Tuttavia, richiede una gestione attenta della soluzione nutritiva e può essere sensibile a interruzioni o malfunzionamenti nel flusso del liquido.

Come avviene la coltivazione di una pianta in un sistema NFT?

 

  • Piantagione: Le piante vengono inizialmente coltivate in piccoli contenitori o cubetti di substrato come la lana di roccia o la fibra di cocco. Questi contenitori sono poi posizionati su un piano inclinato o su una superficie leggermente arcuata.
  • Canali di coltivazione: Su questo piano inclinato, vengono posizionati dei canali o tubi che fungono da supporti per le piante. Questi canali sono disposti in modo che l’acqua possa fluire lungo la loro lunghezza.
  • Flusso continuo di soluzione nutritiva: Una pompa viene utilizzata per pompare la soluzione nutritiva in un serbatoio di alimentazione. La soluzione nutritiva, che contiene una miscela di acqua e nutrienti essenziali per le piante, scorre attraverso i canali inclinati in un sottile “film” lungo la base.
  • Bagnatura delle radici: La pellicola continua di soluzione nutritiva scorre lungo le radici esposte delle piante, fornendo acqua e nutrienti in modo costante. Le radici assorbono i nutrienti di cui hanno bisogno mentre la soluzione continua a scorrere.
  • Raccolta e ricircolo: Alla fine del canale, la soluzione nutritiva in eccesso viene raccolta e pompata nuovamente nel serbatoio di alimentazione per essere riutilizzata. Questo processo consente di minimizzare gli sprechi d’acqua e di mantenere un ambiente sostenibile.

È importante mantenere una pendenza adeguata nei canali per garantire un flusso uniforme della soluzione nutritiva. Inoltre, è necessario monitorare attentamente la composizione della soluzione nutritiva per garantire che le piante ricevano tutti i nutrienti necessari per una crescita sana.

Quali piante si possono coltivare in un sistema NFT?

  • Lattuga e altre verdure a foglia verde: Le lattughe, gli spinaci e altre verdure a foglia verde rispondono bene al sistema NFT, poiché le radici possono facilmente assorbire i nutrienti dalla sottile pellicola di soluzione nutritiva.
  • Erbe aromatiche: Basilico, prezzemolo, coriandolo e altre erbe aromatiche prosperano in un sistema NFT, beneficiando dalla fornitura continua di nutrienti.
  • Fragole: Le fragole sono adatte alla coltivazione in un sistema NFT, specialmente quando coltivate verticalmente. Questo approccio consente una gestione efficiente dello spazio e una crescita ottimale delle piante.
  • Piantine a rapido sviluppo radicale: Piante come i pomodori ciliegini o i peperoni, che hanno radici che crescono rapidamente, possono essere coltivate con successo in un sistema NFT.
  • Bietole e altre verdure a radice poco profonda: Verdure come le bietole o altre varietà a radice poco profonda possono beneficiare della Nutrient Film Technique.
  • Cavolo cinese: Alcune varietà di cavolo cinese si adattano bene a questo sistema, grazie alle loro radici superficiali.
  • Insalate miste: Puoi coltivare una varietà di insalate miste, sfruttando la flessibilità del sistema NFT.

 

Vi ricordiamo che le piante con radici più profonde o che richiedono un supporto più robusto potrebbero non essere ideali per il sistema NFT, poiché il supporto fornito dai canali inclinati è più adatto a piante con radici superficiali. Inoltre, è essenziale monitorare attentamente la composizione della soluzione nutritiva per soddisfare le esigenze specifiche delle piante coltivate.

Abbiamo visto cosa vuol dire coltivare in NFT, se sei interessato ad iniziare a coltivare con questa tecnica leggi la nostra guida su come coltivare in NFT.


Benvenuto in Growrilla Hydroponics! Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per tracciare gli utenti sul nostro sito web. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra cookie policy o facendo clic sulle impostazioni per personalizzare le tue preferenze.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente. Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine. Link alla Privacy Policy


Google Analytics
Alcuni cookie consentono ai siti di capire come i visitatori interagiscono con le loro proprietà. Ad esempio, Google Analytics, un prodotto Google che aiuta i proprietari di siti e app a capire come gli utenti interagiscono con un servizio, utilizza un insieme di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche sull'utilizzo dei siti senza fornire informazioni personali sui singoli visitatori a Google. Il cookie principale utilizzato da Google Analytics è "_ga". Questo cookie consente a un servizio di distinguere un utente dall'altro e dura 2 anni. Viene usato da qualsiasi sito che implementa Google Analytics, inclusi i servizi Google.
  • Google Analytics

RIFIUTA TUTTO
SALVA
ACCETTA TUTTO